Qi Gong

Calma il tuo respiro e si calmeranno le tue emozioni”

Il Qi Gong è una pratica millenaria per la longevità che aiuta a mantenere e ripristinare un corretto stato di salute psico-fisico. Utilizzando le tecniche del QG si impara tramite esercizi respiratori e movimenti lenti, a guidare l’energia in modo da entrare in uno stato di completa tranquillità. Durante il rilassamento profondo, il corpo ripristina infatti il corretto fluire dell’energia. Particolarmente indicato per gli occidentali, il Qi Gong riduce gli effetti dannosi di stress e superlavoro, sviluppa concentrazione e mantiene il corpo tonico ed armonico.

Il Qi Gong è una disciplina antichissima, le cui radici risalgono a migliaia di anni fa e che nel corso dei secoli è stato codificato in esercizi diversi a seconda degli stili e dell’estrazione religiosa da cui le differenti pratiche hanno avuto origine (taoista, buddista, confuciana). 

Pur senza prescindere da tali elementi, che ne costituiscono una componente inscindibile, il Qi Gong oggi ha essenzialmente un significato terapeutico, essendo considerato a pieno titolo una branca della Medicina Tradizionale Cinese. 

Secondo la MTC, il corpo è attraversato da una serie di canali (i meridiani, appunto) nei quali scorre l’energia vitale (il Qi); quando questa incontra degli ostacoli e il flusso dell’energia si blocca, insorge la malattia. Scopo comune dell’agopuntura, del massaggio e delle ginnastiche è rimuovere questi ostacoli e ristabilire il corretto fluire del Qi in tutto l’organismo. Il Qi Gong lo fa con esercizi che non richiedono sforzi fisici o doti particolari ma che anzi sono caratterizzati da movimenti lenti o addirittura con posizioni statiche associate ad una corretta respirazione. 

A differenza delle ginnastiche occidentali, col Qi Gong si lavora soprattutto sull’interno del corpo, mediante la mobilizzazione dell’energia, così che a trarne beneficio sono sia gli organi interni che il metabolismo e il sistema nervoso. Il Qi Gong è infatti caratterizzato da un profondo rilassamento psicofisico e praticarlo vuol dire lavorare su se stessi per rinforzare le difese immunitarie, prevenire le malattie e migliorare il proprio benessere generale facendo ricorso alle risorse del proprio organismo. 

Se lo scopo immediato del Qi Gong è il miglioramento del proprio stato di salute, il fine ultimo è ben più alto ed è quello della Conoscenza dei misteri della vita e dell’Universo, quindi del raggiungimento di un superiore stato spirituale della propria esistenza. Questo obiettivo non ha niente di esoterico e neanche di religioso, perché è “semplicemente” legato ad un elevatissimo livello energetico potenzialmente raggiungibile da chiunque.